<indietro

Curricoli d'italiano, framework europeo ed interculturalità

di Giulia Balboni

 

Introduzione

Il mondo odierno, quello che vivono tutti i giorni i nostri allievi, è definito un “mondo globale”, dove tutte le porte (di studio, di lavoro) sono aperte a chi possa e/o sappia esprimersi in più lingue, navigare in internet, ecc.
Credo che il nostro scopo come formatori sia, appunto, avvicinare le nuove leve al competitivo mondo moderno.
Fino ad oggi noi, come scuola ITALO-VENEZUELANA, abbiamo preparato i nostri alunni ad affrontare la realtà venezuelana, ma è mia opinione che dobbiamo anche renderli capaci di puntare sempre più in alto, magari con la prosecuzione dei loro studi universitari nella terra dei nostri fondatori: l’Italia.
Pertanto il curricolo che vi presento fa parte di un progetto molto ambizioso: è un percorso didattico che ha lo scopo non soltanto di far acquisire e/o consolidare un livello comunicativo di base o “di sopravvivenza” (livello B1), ma anche di creare le basi per poter pervenire al livello B2 del Framework europeo (Quadro Comune Europeo per le lingue, del Consiglio d’Europa, 2001).
Chi possiede questo livello è in grado di comunicare efficacemente durante un soggiorno in Italia per motivi di studio e in un contatto con la lingua e la cultura italiana anche per motivi di lavoro.
È anche il livello minimo necessario per accedere alle università italiane.
Questo curricolo è stato pensato appositamente per i nostri discenti che frequentano la scuola venezuelana, dove l’italiano è oggi materia curricolare.
Attraverso il presente percorso didattico si mira a costruire una funzionale competenza espressiva, con una costante attenzione alla riflessione interculturale.

INDICE GENERALE

I Etapa de Básica: 1ª e 2ª classe; 3ª classe
II Etapa de Básica: 4ª classe, 5ª classe, 6ª classe, Lessico
III Etapa de Básica: 7ª classe, 8ª classe, 9ª classe, Lessico
Media Diversificada: 1º anno, 2º anno, Lessico
Conclusioni e b
ibliografia

<indietro