<indietro

IL PREFISSO RI-

Yihsi Cano
Studentessa Di Italiano 2
Dell´Università Centrale Di Venezuela

ri- o ra-, rin- [lat. re- (V.)] pref. di verbi e loro derivati, esprime ripetizione, reduplicazione (riascoltare, ricadere, rimbalzare, riproporre, ritentare, rivedere); ritorno a fase anteriore, con un valore di opposizione (riacquistare, rialzare, risanare, ritrovare); intensità (rassettare, rasserenare, rinchiudere, ricercare, risvegliare); con funzione derivativa (raffreddare); o conferisce un valore nuovo al verbo di derivazione (ricavare, rilegare, riprodurre). Quando si alterna con re- la forma con tale prefisso è più letteraria: ricuperare, recuperare; ricezione, recezione.


VERBI che esprimono ripetizione e reduplicazione

1. Riabbaiare [comp. di ri- e abbaiare] v. intr. (io riabbaio; aus. avere): abbaiare di nuovo o a propria volta;

2. Riabbandonare [comp. di ri- e abbandonare] v. tr. (io riabbandono): abbandonare di nuovo; v. rifl. abbandonarsi di nuovo.

3. Riabbassare o (raro) rabbassare [comp. di ri- e abbassare] v. tr., rifl. e intr. pron. Abbassare ancora di più o di nuovo.

4. Riabbattere o rabbattere nel sign. B [comp. di ri- e abbattere] v. tr. (coniug. come battere) Abbattere nuovamente. v. intr. pron. Imbattersi di nuovo in qc. o in q.c.

5. Riabbellire o (raro) rabbellire [comp. di ri- e abbellire; av.] v. tr. (io riabbellisco, tu riabbellisci) Abbellire ancora, di nuovo o di più: riabbellire la casa con nuove tende. v. intr. pron. Farsi bello di nuovo o di più: vede lieta ... / sorger sua ninfa e rabbellirsi il mondo (POLIZIANO).

6. Riabbottonare o (raro) rabbottonare [comp. di ri- e abbottonare] v. tr. e rifl. (io riabbottono) Abbottonare ancora, di nuovo: riabbottonarsi il cappotto; si riabbottonò in fretta e uscì.

7. Riabbracciare o (raro) rabbracciare [comp. di ri- e abbracciare ] v. tr. (io riabbraccio) Tornare ad abbracciare: riabbracciare con affetto qc. (est.) Vedere di nuovo qc. dopo un certo periodo: desidero tanto riabbracciarti (fig.) Riabbracciare una fede, professarla di nuovo. v. rifl. rec. Abbracciarsi di nuovo (est.) Vedersi, riunirsi di nuovo dopo molto tempo.

8. Riabbonare [comp. di ri- e abbonare (2)] v. tr. (io riabbono) Abbonare di nuovo: riabbonare qc. a un circolo sportivo. v. rifl. Tornare ad abbonarsi.

9. Riabilitare [comp. di ri- e abilitare] v. tr. (io riabilito) Rendere di nuovo abile q.c. v. rifl. Rendersi nuovamente degno di stima: riabilitarsi agli occhi dei colleghi.

10. Riabituare [comp. di ri- e abituare] v. tr. (io riabituo) Abituare di nuovo: lo sport lo ha riabituato al moto. v. rifl. Prendere di nuovo un'abitudine: riabituarsi a fumare moderatamente.

11. Riaccalappiare [comp. di ri- e accalappiare] v. tr. (io riaccalappio) Accalappiare di nuovo (anche fig.)

12. Riaccalcarsi [comp. di ri- e accalcarsi] v. intr. pron. (io mi riaccalco, tu ti riaccalchi) Accalcarsi di nuovo o di più.

13. Riaccampare [comp. di ri- e accampare] v. tr. Accampare di nuovo diritti, pretese e sim. v. rifl. Accamparsi di nuovo.

14. Riaccaparrare [comp. di ri- e accaparrare] v. tr. Accaparrare di nuovo.

15. Riaccapigliarsi o (raro) raccapigliarsi [comp. di ri- e accapigliarsi; av.] v. rifl. rec. (io mi riaccapiglio) Accapigliarsi di nuovo.

16. Riaccasare [comp. di ri- e accasare] v. tr. (raro) Accasare di nuovo. v. rifl. Accasarsi di nuovo.

17. Riaccennare o raccennare [comp. di ri- e accennare] v. tr. e intr. (io riaccenno; aus. avere) Accennare di nuovo a q.c.: riaccennare a un lontano episodio.

VERBI: (con un valore di opposizione)

18. Riabboccare [comp. di ri- e abboccare] v. tr. (io riabbocco, tu riabbocchi) Riprendere con la bocca. v. rifl. rec. (lett.) Tornare ad incontrarsi con qc. per parlare.

19. Riabitare [comp. di ri- e abitare; sec. XIV] v. tr. (io riabito) Tornare ad abitare. Riaccadere [comp. di ri- e accadere] v. intr. (coniug. come accadere; aus. essere). Accadere un'altra volta.

20. Riacquartierarsi [comp. di ri- e acquartierarsi] v. intr. pron. (io mi riacquartiero) (mil.) Tornare ad acquartierarsi.


SOSTANTIVI

21. Riabbassamento [comp. di ri- e abbassamento] s. m. Ulteriore abbassamento.

22. Riaccensione [comp. di ri- e accensione] s. f. Nuova accensione di q.c.

23. Riaccredito [comp. di ri- e accredito]s. m. In contabilità, registrazione a credito di una partita in precedenza stornata.

24. Riallacciamento [comp. di ri- e allacciamento] s. m. Nuovo allacciamento: riallacciamento di una linea telefonica (fig.) Ripresa di relazioni diplomatiche e sim.

25. Riallineamento [comp. di ri- e allineamento] s. m. 1 Nuovo o migliore allineamento di una fila, una schiera e sim. 2 (banca, econ.) Complesso di operazioni con le quali vengono contemporaneamente modificate le parità di alcune monete, attraverso procedimenti di svalutazione o rivalutazione: il riallineamento delle monete europee.

26. Riammissione [comp. di ri- e ammissione] s. f. Nuova ammissione dopo un periodo di esclusione: opporsi alla riammissione di qc. in un gruppo.

27. Riannessione [comp. di ri- e annessione] s. f. Nuova annessione: chiedere la riannessione di una zona di confine.

28. Riapertura [comp. di ri- e apertura] s. f. 1 Nuova apertura (anche in senso fig.): riapertura di una ferita. 2 Ripresa di attività o di rapporti col pubblico, di luoghi, enti, istituti, ecc.: la riapertura delle scuole, di un teatro; la riapertura del Parlamento. 3 Ripresa di un procedimento di fallimento o di una fase di istruzione penale per il sopravvenuto verificarsi di fatti indicati dalla legge: riapertura del fallimento; riapertura dell'istruzione di un processo.

29. Rinfrigno [comp. di r(i)- e infrigno] s. m. Cucitura o rammendo mal fatto.

30. Rinvaso [da r(i)- e invaso] s. m. Rinvasatura.

31. Rinvoltura [comp. di r(i)- e involtura] s. f. 1 Operazione del rinvolgere. 2 Ciò con cui si rinvolge qc. o q.c. (tosc.) Tela grezza usata per avvolgere una merce. 3 (fig.) Sconvolgimento.

32. Ripieno [vedere aggettivi] s. m. 1 Ciò che serve a riempire q.c.: mettere nel cuscino un ripieno di piume. 2 Impasto di ingredienti vari per farcire una vivanda: il ripieno del tacchino. 3 (mus.) Nel concerto grosso, l'insieme degli strumenti dell'orchestra contrapposto al concertino dei solisti Parte di ripieno, strumenti che servono di raddoppio di quelli principali nel tutti Senza ripieno, esecuzione senza raddoppi Registro dell'organo. 4 (tess., raro) Trama. 5 Gonfiezza, pienezza di stomaco. 6 (fig.) Pienezza, soddisfazione d'animo.
AGGETTIVI

33. Riammissibile [comp. di ri- e ammissibile] agg. Che si può riammettere.

34. Riconfitto [part. pass. di †riconfiggere, comp. di ri- e configgere] agg. (lett.) Nuovamente costretto: Eccomi riconfitto alla pazienza (NIEVO).

35. Ripieno [comp. di ri- e pieno] agg. 1 Ben pieno, completamente pieno: vaso ripieno di acqua; sala ripiena di gente. Stomaco ripieno di cibo, gonfio Panini ripieni, farciti (fig.) Invaso, pervaso: sentirsi ripieno di contentezza; di dolce voce e dolci odori / l'aer, la terra è gia ripiena e l'onda (BOIARDO). 2 (lett.) Riempito.

36. Ristucchevole [comp. di ri- e stucchevole] agg. (raro, fig.) Che nausea, annoia. SIN. Stucchevole.

37. Ridanciano [da ridere] agg. 1 Di persona facile al riso, che ride di gusto e spesso, anche con superficialità: ragazzo ridanciano; temperamento ridanciano. 2 Che fa ridere di gusto, talvolta con grossolanità: novella ridanciana.

38. Risibile [ lat. tardo risibile(m), da ridere 'ridere'] agg. 1 Ridicolo, che merita derisione: atteggiamento risibile (est.) Irrisorio, di poco conto. 2 Atto, disposto al riso.

<indietro