<"Punti di Vista" , i nostri punti di vista> , 02.02.2002

UN UOMO PERFETTO
di Daniela, Florangel, Yadira, Yihsi

Caracas, 18 gennaio 2002

Un uomo perfetto non è più un sogno perché sembra che attraverso la clonazione possa presto diventare realtà. Credete che per mezzo della clonazione potremmo ottenere l'uomo perfetto? E' giusto perseguire la perfezione nell'uomo?

È vero che le donne hanno sempre sognato questo, e leggendo un dispaccio dell'agenzia ANSA del 14 gennaio 2002, dove abbiamo scoperto che negli U.S.A. si sta studiando la possibilità di clonare un "pollo" perfetto, noi abbiamo pensato di immaginare che lo stesso si potrebbe fare con gli uomini... Sappiamo che oggi c'è la possibilità di clonare un uomo con caratteristiche precise rispondenti alle aspettative delle donne: bello, intelligente, sensibile, aperto di mente e allegro... Ma c'è un problema: un uomo così esigerà una donna alla sua altezza e nella nostra società, anzi nel mondo intero, è difficile trovare o raggiungere la perfezione, perchè gli uomini e le donne sono imperfetti, anche se gli scienziati stanno studiando proprio la possibilità di "creare" un siffatto essere.

Secondo i ricercatori della Origen Therapeutics tra gli obiettivi perseguiti attraverso la clonazione umana ci sono l'allungamento della vita e la cura radicale delle malattie.
In un prossimo futuro, forse, avremo la possibilità di "ordinare" un uomo perfetto, a immagine, somiglianza e capriccio di noi donne, ma per il momento questo rimarrà solo un sogno a cui ricorrere quando quelli a disposizione ci deluderanno...
Scherzi a parte, oggi si aprono scenari molto interessanti, anche se polemici, in relazione al problema della clonazione: oggi è possibile clonare un organo, domani qualcuno tenterà di clonare un'intera società?